L'Avvocato risponde

In questa sezione lo Studio legale Cibin pubblica alcune delle domande e richieste più frequenti che vengono poste quotidianamente dai clienti e dai visitatori del sito web.

Se hai dubbi e non trovi la risposta al tuo quesito puoi inviare una domanda all'avvocato attraverso il form; laddove si tratti invece di una questione articolata e non generica dovrai proporre il tuo caso allo studio aprendo una pratica di consulenza o assistenza legale, contattandoci ai recapiti indicati nella sezione info e contatti.

Buona lettura!

Termine di grazia e mancato pagamento degli arretrati?

Buongiorno, ho un appartamento a Cinisello Balsamo confini con Sesto San Giovanni, l'inquilino non paga da agosto 2014 compreso, sono in causa ed ho fatto una prima udienza a marzo, il giudice gli ha concesso il termine di grazia ed entro il 23 giugno dovrà pagare l'intera somma dovuta, cosa che vedo al quanto impossibile visto che non ha pagato importi molto più bassi nei mesi precedenti. Mi chiedo una volta che verrà constatato anche dal giudice che questa persona non paga, finalmente lo manderà via? e come posso fare per recuperare tutto? considerando oltretutto che fino a maggio 2015 non aveva fatto volture e mi hanno chiamato fornitori di luce e gas facendomi segnalazioni di cattivo pagatore? Mi ha causato dei danni abbastanza forti, io a mia volta sono in affitto e pago regolarmente quindi ho spese di qui e dall'altra parte... non riesco più a sostenere il tutto.... perchè lo stato Italiano permette questo?

Divorzio con coniuge irreperibile?

Salve, scusi ma è possibile fare il divorzio se mia moglie è irreperibile? Non ho più sue notizie da anni ormai e probabilmente vive all'estero. Si può avere lo stesso il divorzio?

Divorzio congiunto presso il Tribunale di Lecco?

Buonasera avvocato, sono residente a Merate e volevo sapere se posso rivolgermi al Vostro studio anche per fare il divorzio al Tribunale di Lecco. Grazie B. G.

Prima udienza di separazione giudiziale. Come funziona? E' obbligatorio l'avvocato?

Buonasera avvocato, purtroppo mia moglie mi ha citato in tribunale per la separazione giudiziale, senza prima tentare un accordo per fare la separazione consensuale. L'udienza sarà a ottobre, mi può dire che cosa succederà? Devo presentarmi per forza o scrivere qualcosa per il giudice? Alla fine sono d'accordo con la separazione, perché non ho intenzione di fare la guerra, sarà possibile evitare che la causa duri a lungo? Un'ultima domanda: dovrò essere assistito da un avvocato divorzista? Grazie per l'eventuale risposta.

La moglie non vuole concedere la separazione o il divorzio. Che fare?

Buongiorno, la mia domanda e la seguente ... Io e mia moglie brasiliana ci siamo sposati nell'ottobre del 2013, ora lei è tornata in Brasile dicendo che stava lì per qualche mese, invece mi ha comunicato che non tornerà più.... e vuole la separazione... io come devo comportarmi? A sto punto la chiedo anche io perché non voglio mantenere nessuna donna se non sta a fianco a me.. sono passato in tribunale e ho preso tutti i moduli, gliel'ho detto a lei, ma lei non vuole tornare neanche solo per la firma... mi risponda perché sono molto frastornato da questa situazione!

Nomina dell'amministratore di sostegno, quali poteri?

Il mio compagno versa in grave stato di salute, il fratello è stato nominato amministratore di sostegno. Il mio compagno ha un conto corrente bancario intestato a lui su cui io ho diritto di la firma autorizzata ed un bancomat collegato al conto. Ora mi arriva una e-mail dalla direttrice della banca in cui mi dice: "la presente per comunicarle che ci è stata comunicata l'apertura dell'amministrazione di sostegno in favore del signor ... facoltizzato ad operare sui rapporti del beneficiato è pertanto il solo amministratore di sostegno. Ci vediamo pertanto costretti a chiederle di sospendere ogni utilizzo di banca multicanale e carta bancomat, di cui le chiediamo la restituzione, avvertendola che provvederemo al blocco operativo della tessera a partire dal ... p.v. ". Domanda: La banca può arrogarsi il diritto di modificare le direttive date dal mio compagno? E se si, è corretta e valida una comunicazione così importante via e-mail? grazie anticipatamente per la risposta. Cordiali saluti.

Per informazioni, domande, necessità di consulenza o per valutare se affidarci una pratica clicca di seguito

Vuoi evitare di perdere tempo con chiamate o email? Controlla la nostra disponibilità e prenota un appuntamento on line!