Separazione e divorzio con coniuge irreperibile

A molti nostri Clienti si è presentato spesso il problema di ottenere la separazione o il divorzio con un coniuge che si è reso irreperibile da tempo e del quale si sono perse le tracce.

Ciò accade più frequentemente nel caso di matrimoni misti, ossia tra persone di nazionalità differente; di sovente, dopo una separazione di fatto mai formalizzata legalmente e specialmente quando non sono stati generati figli, il coniuge straniero lascia il nostro paese per fare rientro in patria, senza dare più alcuna notizia di sé.

In questi casi non è in alcun modo possibile procedere con una separazione consensuale o un divorzio congiunto, poiché manca, a causa dell'irreperibilità, il consenso e la sottoscrizione dell'altro coniuge dell'atto di separazione o di divorzio.

Ciò nonostante, pure a fronte della scomparsa o dell'assoluta irreperibilità dell'altro coniuge, è sempre fatto salvo il diritto del coniuge ad ottenere la separazione o il divorzio, seppure attraverso una procedura burocratica un po' più lenta ed onerosa rispetto a quella tradizionale.

Indicativamente i tempi per ottenere la sentenza di separazione o di divorzio con coniuge irreperibile sono di circa un anno dal deposito della domanda in Tribunale; infatti, sebbene non si instauri un effettivo contraddittorio tra le parti, la procedura civile impone alcuni passaggi obbligatori, tra cui ricerche anagrafiche, le notificazioni a soggetto irreperibile e alcune udienze di rito in Tribunale, variabili a seconda delle singole situazioni.

Salvo particolari complessità dettate dal singolo caso in specie e purché l'altro coniuge rimanga contumace per tutto il giudizio, in via forfettaria è possibile preventivare i seguenti costi:

€ 1.500,00 per onorario (oltre oneri fiscali);

€ 100,00 per eventuale ricerca di documentazione anagrafica (oltre oneri fiscali);

€ 98,00 per il versamento del contributo unificato (marca da bollo).