Se mio figlio vive presso un alloggio universitario, perderò l'assegnazione della casa coniugale?

E' possibile chiedere la revoca dell'assegnazione della casa coniugale alla moglie se il figlio maggiorenne, ma non ancora autosufficiente, vive presso un alloggio universitario e fa rientro a casa soltanto nel weekend?

Stando a quanto ha stabilito la Cassazione, in un caso analogo, parrebbe di no; infatti se il figlio è maggiorenne ma non ancora autosufficiente e, da studente universitario fuori sede, fa rientro presso la casa familiare assegnata al genitore collocatario, ma non proprietario del bene, soltanto nel weekend, ciò integra il requisito della coabitazione tra i due soggetti (madre e figlio). Tale circostanza, secondo gli ermellini, giustifica il mantenimento dell'assegnazione dell'immobile stabilito in sede di separazione o divorzio (Cass. civ. del 27/10/2020, n. 23473).

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione