Genitori separati e Coronavirus; si può uscire di casa per vedere i figli?

Buongiorno, argomento Coronavirus Covid19, nel caso di genitori separati che vivono in Comuni diversi, dopo l'ultimo decreto (n.d.r. decreto legge 25 marzo 2020, n. 19) non viene specificato se possibile o no spostarsi per prendere il figlio, volevo sapere se rimane invariato come il precedente, quindi con l'autocertificazione. Grazie

Buongiorno,

in caso di genitori separati legalmente o divorziati, gli spostamenti dalla propria residenza o domicilio, anche tra Comuni diversi, per raggiungere i figli minorenni presso l’altro genitore, o anche per portarli presso la propria abitazione, sono consentiti e considerati una necessità, anche dopo l'entrata in vigore del decreto legge 25 marzo 2020 n. 19.

Naturalmente l'esigenza dovrà essere sempre auto-certificata; si raccomanda in ogni caso di rispettare i termini e le modalità (giorni, orari e weekend di competenza del genitore) eventualmente previsti negli accordi di separazione o di divorzio, ovvero dal Tribunale in caso di sentenza giudiziale.

Si tenga tuttavia presente che in alcuni Comuni italiani nei quali si sono verificati importanti focolai di infezione da Coronavirus possono essere previste limitazioni eccezionali alla circolazione delle persone, che coinvolgono anche i genitori separati. In questi casi l'esercizio del diritto di visita dei figli minori, ove richieda lo spostamento da un Comune "chiuso" ad un altro, non sarà consentito né giustificato, essendo esclusivamente ammessi gli spostamenti per il trasporto di generi alimentari, medicinali e personale medico.

avv. Daniel Cibin

 

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione