Assistenza per pignoramenti, esecuzioni e sequestri

Lo studio legale Cibin assiste la propria clientela nel recupero del credito anche nella fase esecutiva. In particolare, a seguito della formazione di un titolo esecutivo (come ad esempio un decreto ingiuntivo o una sentenza di condanna al pagamento di una somma), ovvero quando il creditore possiede già determinati titoli come gli assegni bancari, le cambiali o le scritture autenticate da pubblico ufficiale, si può procedere alla riscossione coattiva del credito attraverso il pignoramento (art. 491 e segg. c.p.c.).

Forniamo assistenza qualificata anche ai debitori esecutati (che hanno ricevuto un decreto ingiuntivo, un atto di precetto o che sono pignorati), al fine di trovare soluzioni ottimali che consentano loro di ridurre, posticipare o annullare i debiti contratti.

Pignoramento mobiliare:

Consiste nell'espropriazione forzata dei beni del debitore, presso la sua residenza, dimora o luogo di lavoro; il giorno fissato per l'esecuzione l'Ufficiale giudiziario competente si reca in loco e assoggetta i beni del debitore, con preferenza per quelli di maggior valore, al soddisfacimento del credito vantato. I suddetti beni, al fine di ottenere la liquidazione monetaria, vengono poi venduti all'asta pubblica, al migliore offerente.

Nella maggior parte dei casi l'atto di pignoramento ha un forte effetto persuasivo nei confronti del debitore, il quale sovente salda il proprio debito prima che i beni pignorati vengano messi all'asta.

Pignoramento immobiliare:

La procedura è la medesima del pignoramento mobiliare ma in tal caso esso viene trascritto nei registri immobiliari, così da poter essere opposto ad eventuali successivi acquirenti. L'esecuzione immobiliare può essere esperita anche per crediti di modesta entità (non vale quindi, per i privati, il limite minimo di € 8.000,00, esistente invece per le ipoteche iscritte da Equitalia S.p.A.).

Pignoramento del quinto dello stipendio e presso terzi:

Il pignoramento presso terzi consiste nell'assogettare a pignoramento somme o beni del debitore ma che sono nella disponibilità di un terzo, come la banca, il datore di lavoro o l'ente previdenziale.

In caso di pignoramento dello stipendo o della pensione la legge pone un limite pari ad un quinto (1/5) dell'intera retribuzione. E' possibile altresì pignorare il trattamento di fine rapporto (TFR).

Per valutare con l'ausilio dei nostri legali la fattibilità di un'azione di recupero esecutiva del tuo credito non esitare a scriverci o a telefonarci, oppure registra i nostri riferimenti (in basso a destra) per quando ne avrai bisogno.

Competenze dello studio

1

Diritto di famiglia

Separazione, divorzio
2

Famiglia senza matrimonio

Coppie di fatto, diritto dei minori
3

Diritto immobiliare

Sfratti, locazioni ed esecuzioni
4

Diritto ereditario

Successioni ed eredità
5

Gestione del credito

Recupero, esecuzioni
7

Crisi d'impresa

Procedure concorsuali
8

Responsabilità civile

Risarcimenti

Ultime domande e risposte

21
Apr2015

Divorzio con coniuge irreperibile?

Salve, scusi ma è possibile fare il divorzio se mia moglie è irreperibile? Non ho più sue notizie da anni ormai e probabilmente vive all'estero. Si può avere lo stesso il divorzio? Grazie Antonio

13
Feb2015

Divorzio congiunto presso il Tribunale di Lecco?

Buonasera avvocato, sono residente a Merate e volevo sapere se posso rivolgermi al Vostro studio anche per fare il divorzio al Tribunale di Lecco. Grazie B.G.

12
Giu2014

Prima udienza di separazione giudiziale. Come funziona? E' obbligatorio l'avvocato?

Buonasera avvocato, purtroppo mia moglie mi ha citato in tribunale per la separazione giudiziale, senza prima tentare un accordo per fare la separazione consensuale. L'udienza sarà a ottobre, mi può dire che cosa succederà? Devo presentarmi per forza o scrivere qualcosa per il giudice? Alla...

06
Giu2014

La moglie non vuole concedere la separazione o il divorzio. Che fare?

Buongiorno, la mia domanda e la seguente ... Io e mia moglie brasiliana ci siamo sposati nell'ottobre del 2013, ora lei è tornata in Brasile dicendo che stava lì per qualche mese, invece mi ha comunicato che non tornerà più.... e vuole la separazione... io...

02
Apr2014

Nomina dell'amministratore di sostegno, quali poteri?

Il mio compagno versa in grave stato di salute, il fratello è stato nominato amministratore di sostegno. Il mio compagno ha un conto corrente bancario intestato a lui su cui io ho diritto di la firma autorizzata ed un bancomat collegato al conto. Ora mi...

01
Mar2014

Figlio naturale e figlio legittimo, v'è distinzione ai fini del mantenimento?

Buongiorno, volevo sapere se l'assegno di mantenimento per un figlio naturale con cui non si ha mai convissuto viene calcolato sulle effettive disponibilità finanziarie del padre oppure sulla base delle spese effettivamente sostenute dalla madre affidataria. Grazie per la risposta

Contatti

via Malpighi 12 - 20129 Milano

+39 02.87.18.62.75

+39 02.45.07.28.91

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Social